mercoledì 6 maggio 2009

Rifiuti, a volte la concretezza conta più dei proclami

Reggio ha superato il 50% di raccolta differenziata. Bene, anzi, ottimo.
Certo che se uno leggesse le dichiarazioni di molto patiti politici, avrebbe un'idea distorta dei fatti.
Dai grillini, a Rifondazione e Sinistra e Verdi un cittadino distratto capisce due cose:
1) La provincia di Reggio Emilia è un disastro sulla differenziata
2) Il Comune di Reggio è l'eccellenza e la Provincia è disinteressata e non segue le eccellenze reggiane

Curiosamente se si guardano i dati si scoprono altre verità più complesse.
Mentre la Provincia arriva al 51,7% di differenziata il capoluogo si ferma al 48,8% a ben 10 punti di distacco da Correggio e a 8 da Scandiano.

Non solo, mentre tra il 2004 ed il 2008 la provincia ha avuto un aumento dal 44,8% al 51,7 (+6,9%) il progresso del comune di Reggio Emilia è stato di soli 5 punti percentuali.

A confronto Scandiano è passato dal 46,4 al 57%, ovvero un +10,6%, una crescita doppia rispetto a Reggio Emilia.


Insomma, come rilevato qualche tempo fa, l'impegno concreto conta di più dei dibattiti.

E pensare che qualche verde di Reggio voleva che i Verdi di Scandiano si collocassero all'opposizione perché, mentre a Reggio si era lavorato bene sull'ambiente a Scandiano il bilancio ambientale del comune è un disastro!

Forse questa differenza di concretezza spiega almeno in parte come mai a Scandiano l'alleanza di centrosinistra è rimasta compatta e a Reggio no.

2 commenti:

Alle ha detto...

Bruno, c'è un errore che però crea confusione. La raccolta per il Comune di Reggio è al 48,8 non al 58,8.
Alle

Bruno Vivi ha detto...

Grazie, ho corretto